La nostra storia

La scelta di costituirsi in Consorzio per lo smaltimento di rifiuti è stata effettuata dai Comuni appartenenti al bacino regionale n. 10 già nel 1977, con la costituzione del "Consorzio Cuneese per lo smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani"; l'individuazione dell'area per la localizzazione degli impianti è ascrivibile alla centralità della stessa rispetto al bacino di utenza, all'allora marginalità della zona rispetto al concentrico, alla morfologia dell'area favorevole alla realizzazione di discariche "in pendio" nonché ad una compromissione del sito dovuta alla presenza, in prossimità, di una vecchia discarica comunale.

Ai primi 26 Comuni si unirono nel tempo gli altri 28, portando a 54 i Comuni consorziati corrispondenti all'attuale Bacino Regionale n. 10.

Nel 1995 il Consorzio di Comuni , viene trasformato in Azienda Speciale e denominato Azienda Cuneese Smaltimento Rifiuti – A.C.S.R.

Il 29 dicembre 2003, per adeguarsi alla normativa statale e regionale, l'Assemblea Consortile dell'Azienda Cuneese Smaltimento Rifiuti delibera la costituzione mediante scissione dell' ACSR S.p.a. e la trasformazione dell'Azienda Consortile in Consorzio di bacino denominato Consorzio Ecologico Cuneese – C.E.C.

Il C.E.C. (presieduto da Livio Lanzavecchia) organizza i servizi di bacino (raccolta, raccolta differenziata, nettezza urbana).

L'ACSR S.p.a. realizza e gestisce gli impianti di trattamento e recupero dei rifiuti solidi urbani  indifferenziati e provenienti da raccolta differenziata (organico, ingombranti, imballaggi in plastica, ...).

DATI SOCIETARI
 

ACSR S.p.a. 
Iscrizione Registro Imprese, P.IVA e Cod.Fisc.: 02964090043
R.E.A.: 251205
Sede Legale e Impianti: Via Ambovo n. 63/a - Borgo San Dalmazzo (CN)
Capitale Sociale interamente versato pari a € 2.400.000
Le azioni sono detenute dai 54 comuni del bacino n. 10 della Provincia di Cuneo.

ORGANI SOCIETARI
Amministratore Unico
            Maurizio PEZZOLI
Collegio Sindacale
  Presidente: Mario FERRERO
Membro: Lorenzo BAUDINO
Membro: Nadia RAMERO
Direttore Generale
  Marcella BERTA
I NS. SOCI AZIONISTI
  Acceglio, Aisone, Argentera, Beinette, Bernezzo, Borgo San Dalmazzo, Boves, Busca, Canosio, Caraglio, Cartignano, Castelletto Stura, Castelmagno, Celle Macra, Centallo, Cervasca, Chiusa Pesio, Cuneo, Demonte, Dronero, Elva, Entracque, Gaiola, Limone Piemonte, Macra, Margarita, Marmora, Moiola, Montanera, Montemale, Monterosso Grana, Morozzo, Peveragno, Pianfei, Pietraporzio, Pradleves, Prazzo, Rittana, Roaschia, Robilante, Roccabruna, Roccasparvera, Roccavione, Sambuco, San Damiano Macra, Stroppo, Tarantasca, Valdieri, Valgrana, Valloriate, Vernante, Vignolo, Villar San Costanzo, Vinadio.
OGGETTO SOCIALE
  L'oggetto sociale di ACSR consiste nella realizzazione e nella gestione degli impianti tecnologici, di recupero e di smaltimento dei rifiuti, comprese le discariche. La quantità annua di rifiuti solidi urbani trattati, prodotti dai 54 Comuni del bacino regionale n. 10, con una popolazione complessiva di circa 158.000 abitanti, è stata di circa 60.000 tonnellate. La gestione si svolge nell'impianto di riciclaggio, sito in Borgo San Dalmazzo, dove sono collocate altresì le tre discariche controllate, coltivate a decorrere dal 1982 sino a giugno del 2009, ed ora in fase di post gestione.