Biogas

Miscela di gas generato dai processi di degradazione, in condizioni anaerobiche, della componente organica biodegradabile presente nei rifiuti. E' formato dal 52-60% di metano; dal 39-45% di anidride carbonica; dal 5-13% di altri gas (ammoniaca, azoto, ossigeno, idrogeno solforato).

CDR (Combustibile derivato dai rifiuti)

Combustibile alternativo ottenuto dalla componente secca (carta, plastica, fibre tessili, ecc) dei rifiuti dopo un trattamento di separazione da altri materiali, quali vetro,metalli e inerti.

Centro di raccolta

Area presidiata ed allestita ove si svolge unicamente attività di raccolta, mediante raggruppamento per frazioni omogenee per il trasporto agli impianti di recupero, trattamento e, per le frazioni non recuperabili, di smaltimento, dei rifiuti urbani e assimilati (di cui all'allegato I, paragrafo 4.2, DM 08/04/20008) conferiti in maniera differenziata rispettivamente dalle utenze domestiche e non domestiche anche attraverso il gestore del servizio pubblico,  nonché dagli altri soggetti tenuti in base alle vigenti normative settoriali al ritiro di specifiche tipologie di rifiuti dalle utenze domestiche.

Compost

Prodotto ottenuto dal compostaggio della frazione organica dei rifiuti (avanzi di cucina, potature) nel rispetto di apposite norme tecniche finalizzate e definirne contenuti e usi compatibili con la tutela ambientale e sanitaria ed in particolare a definire i gradi di qualità del fertilizzante.

Compostaggio

Processo biologico aerobico di trasformazione delle componenti organiche dei rifiuti, avente per scopo la riduzione del volume (fino al 25-50%) e la realizzazione di un prodotto utilizzabile in agricoltura e nelle tecniche di bioingegneria. Il processo di compostaggio si attua essenzialmente in due fasi:

  • bio-ossidazione, dove si ha l'igienizzazione della massa; è questa la fase attiva caratterizzata da intensi processi di degradazione delle componenti organiche;
  • maturazione, dove il prodotto si stabilizza arricchendosi di molecole umiche.

Composter

Contenitore in cui può essere svolto il processo di compostaggio (fermentazione controllata dei rifiuti organici) a livello domestico. Mantiene la temperatura, favorisce la circolazione dell'aria e previene i cattivi odori.

Il C.E.C. fornisce, dietro corresponsione di un contributo, a chi ne fa richiesta, un composter per la produzione di fertilizzante a livello domestico.

Contenitori T e/o F

Contenitori che, avendo contenuto sostanze pericolose, anche se vuoti vanno comunque trattati come tali; essi riportano sulla confezione esterna una di queste sigle T/F/X che significa, rispettivamente, tossico, infiammabile o irritante

Discarica

Impianto per smaltire i rifiuti nel terreno. Ciascuna discarica è classificata in una delle seguenti categorie:

  • Discarica per rifiuti inerti
  • Discarica per rifiuti non pericolosi
  • Discarica per rifiuti pericolosi.

Federambiente

Federazione Italiana Servizi Pubblici Igiene Ambientale. Raggruppa Imprese, Comuni, Consorzi, Province e Studi di Progettazione che si occupano di servizi nei settori dell'ambiente e dell'energia. del comparto fanno parte circa 28.000 addetti che si occupano di servire 400 Comuni per un totale di circa 25 milioni di abitanti. Ogni anno gli associati raccolgono e trattano circa 18 milioni di tonnellate di rifiuti.
L' ACSR Spa è membro della Federambiente.

Ferro

Metalli ferrosi estratti mediante separazione magnetica

Rifiuto organico (FORSU)

Rifiuti biodegradabili di giardini e parchi, rifiuti alimentari e di cucina prodotti da nuclei domestici, ristoranti, servizi di ristorazione e punti vendita al dettaglio e rifiuti simili prodotti dall'industria alimentare raccolti in modo differenziato;

Frazione secca

Parte combustibile del rifiuto indifferenziato (plastica, legno, carta, cartone, ecc.)

Frazione organica

Parte Organica del rifiuto indifferenziato (scarti di cucina, di mercati di azienda agroalimentari e verde, ecc)

Frazione verde

Tipologia formata da erba del giardino, resti di potature di siepi e piante.Il C.E.C. mette a disposizione un numero verde 800-654300 per il ritiro della frazione verde. Il servizio è svolto a titolo gratuito.

Imballaggio

Contenitore, in qualunque materiale, adatto a contenere gli oggetti per facilitarne la vendita o la conservazione. Gli imballaggi si dividono in primari, a contatto con la merce; secondari, per tenere insieme diverse unità di vendita; terziari, per facilitare il trasporto di grandi quantità di oggetti.

Percolato

Refluo che si origina dalle reazioni di degradazione dei rifiuti e dalla lisciviazione operata dalle acque meteoriche sugli stessi, che può inquinare la falda se non correttamente drenato.

Raccolta differenziata

la raccolta in cui un flusso di rifiuti è tenuto separato in base al tipo ed alla natura dei rifiuti al fine di facilitarne il trattamento specifico

Recupero

qualsiasi operazione il cui principale risultato sia di permettere ai rifiuti di svolgere un ruolo utile, sostituendo altri materiali che sarebbero stati altrimenti utilizzati per assolvere una particolare funzione o di prepararli ad assolvere tale funzione, all'interno dell'impianto o nell'economia in generale.

Riciclaggio

qualsiasi operazione di recupero attraverso cui i rifiuti sono trattati per ottenere prodotti, materiali o sostanze da utilizzare per la loro funzione originaria o per altri fini

Rifiuto

qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l'intenzione o abbia l'obbligo di disfarsi

Rifiuti ingombranti

Materiali ingombranti di uso domestico, quali frigoriferi, lavatrici, lavastoviglie, materassi, stufe, armadi, ecc.Il C.E.C. mette a disposizione un numero verde 800-654300 per il ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti.

Rifiuti speciali

Rifiuti che provengono da attività agricole e industriali, dalle demolizioni, dalle attività di lavorazione e di servizio, dalle attività sanitarie, da veicoli a motore fuori uso.

Rifiuti solidi urbani (R.S.U)

Rifiuti domestici, assimilati ai domestici, rifiuti stradali, da aree verdi, da attività cimiteriali.

Rifiuti urbani pericolosi

Rifiuti che contengono sostanze inquinanti, tossiche e che non devono essere dispersi nell'ambiente, in quanto pericolosi per l'uomo e per la natura.

Riutilizzo

qualsiasi operazione attraverso la quale prodotti o componenti che non sono rifiuti sono reimpiegati per la stessa finalità per la quale erano stati concepiti

Termodistribuzione

Processo di incenerimento dei rifiuti in appositi impianti.

Trattamento

Operazioni di recupero o smaltimento, inclusa la preparazione prima del recupero o dello smaltimento